PIOGGIA DI SELL
IN TUTTE LE BORSE

14 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari estende le perdite alla fine della mattinata in linea con l’andamento dell’Europa. I mercati si attendono un avvio negativo di Wall Street dopo che ieri la Borsa statunitense ha già lasciato sul terreno il 2% con un effetto negativo anche sui mercati asiatici. Il Mibtel cede così l’ 1,7% a 30,863 e lo S&P/Mib dell’1,77% a 39.565.

Sul listino milanese i ribassi colpiscono la stragrande maggioranza dei titoli con le sole Autogrill e Mediaset, che sta presentando i conti alla comunità finanziaria, che viaggiano intorno alla parità. I cali più consistenti sull’indice principale investono Fondiaria-Sai (-3,2% a 32,8), Snam (-2,3% a 4,4) e Finmeccanica (-2,7% a 21,29) oltre a Generali (-2,34% a 30,41) e Mediobanca (-2,38% a 16,07). Fastweb (-1,05% a 48,09) rimane sopra il prezzo dell’opa lanciata da Swisscom. Negative Pirelli (-0,53% a 0,806) e Telecom (-1,24 a 2,1).

Il crollo generale delle borse ha colpito anche Mosca, che in apertura di contrattazioni questa mattina perdeva fra il 4 e il 6%.Tutti i principali titoli del listino sono in ribasso, con punte per Mosenergo (la societa’ che rifornisce di elettricita’ Mosca) del 6,3%.