PIGNORAMENTI RECORD, CRESCONO LE INSOLVENZE

28 Maggio 2009, di Redazione Wall Street Italia

Pressate dalle cattive condizioni del mercato del lavoro e dal calo dei prezzi degli immobili, le famiglie americane stanno continuando a riscontrare grossi problemi nel ripagamento delle rate dei mutui.

Nel primo trimestre il tasso d’insolvenza e’ balzato al 9.12%, maggior livello dal 1972, anno in cui sono iniziati i rilevamenti del dato. A riferirlo e’ la Mortgage Bankers Association (MBA).

Il mercato immobiliare statunitense si e’ deprezzato di $2.400 miliardi nell’ultimo anno, in parallelo ad un balzo del tasso di disoccupazione al 6.9% nel quarto trimestre 2008, il maggiore dal 1933. Purtroppo il mercato del lavoro restera’ debole ancora per diversi mesi (le richieste continuative di sussidio continuano ad aggiornare i record assoluti su base settimanale) e lo scenario che si prospetta ancora per diverso tempo non e’ dei migliori, caratterizzato da un livello di pignoramenti in forte crescita.

Fonte: Bloomberg