PIEMONTE: FUNZIONA IL DETERSIVO “ALLA SPINA”

4 Luglio 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Torino, 4 lug – Il progetto “detersivo alla spina” in Piemonte è un vero successo ambientalista. Secondo il bilancio, tracciato oggi da Nicola de Ruggiero, assessore all’Ambiente della Regione, fino alla scorsa settimana sono state risparmiate più di 38mila bottiglie di plastica. Tradotto in parametri ambientali significa che in atmosfera non sono state emesse 6,4 tonnellate di CO2 e si sono economizzati circa 100 MW/h di energia elettrica e poco meno di 2,3 tonnellate di plastica. Come funziona il progetto? Ogni consumatore acquista il contenitore con il detergente solo la prima volta. Terminato il detersivo si reca nel punto vendita con il contenitore vuoto e lo riempie direttamente dai distributori collocati negli ipermercati. In questo modo il contenitore torna ad avere la sua funzione, non è più un elemento usa e getta, ma un oggetto da riusare periodicamente. La Regione Piemonte ha messo in comunicazione fra loro le grandi catene di distribuzione e i produttori di detergenti, riuscendo a farli collaborare.