Piccolo genio di 3 anni ha un QI piu’ alto del 98% della gente

6 Agosto 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Come molti suoi coetanei all’asilo nido, a Christopher Salvaggio piace porre un’incessante serie di domande. La differenza e’ che per le sue abilita’ fuori dal comune il piccolo bambino texano di 3 anni e’ stato accettato al Mensa, una societa’ riservata a chi ha un quoziente intellettivo di 145, un record che puo’ vantare solo il 2% della popolazione mondiale.

A differenza dei suoi compagni Christopher, come riporta lo Houston Cronicle, ragiona come un adulto e conosce il funzionamento del sistema solare, quello del ciclo cardiaco e le opere di Picasso e Van Gogh. Solo lo 0,1% dei bambini della sua eta’ sono dotati della capacita’ di sviluppare pensieri e ragionamenti da lasciare a bocca aperta i propri genitori.

Mensa, fondata nel 1946, conta oltre 110 mila membri provenienti da 100 paesi differenti: l’eta’ varia dai 2 ai 102 anni.

Christopher, nato a Houston, fa parte di quella stretta cerchia di bambini che sono stati accettati negli ultimi anni. Tra questi piccoli geni figura anche una bimba di Washington D.C. che e’ finita sulle pagine dei giornali per essere diventata il membro piu’ giovane a 2 anni e 11 mesi.