Piazza Tahrir, la versione due e’ in Iraq

11 Febbraio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Baghdad – Protestando contro la poverta’ e la disoccupazione, centinaia di dimostranti si sono riversati per le strade di Baghdad e hanno tentato di entrare nella Zona Verde, sede del parlamento e del governo oltre che delle ambasciate.

Le forze di sicurezza hanno creato un cordone intorno all’area mentre alcuni elicotteri si sono alzati in volo per monitorare la situazione. “Dove sono le vostre promesse elettorali, i servizi di base e le razioni alimentari?”, si leggeva su alcuni cartelli.

Altri inneggiavano a “piazza Tahrir due”, in riferimento alla piazza della Liberazione di Baghdad che porta lo stesso nome di quella simbolo della rivolta egiziana e dove il prossimo 25 febbraio si svolgera’ una grande manifestazione indetta da alcuni attivisti iracheni.

Anche a Kamaliya e Obaidi, quartieri della parte orientale di Baghdad, si sono verificate proteste cosi’ come a Sadr City, a Mosul e Kerbala. Ieri un’ondata di dimostrazioni contro la corruzione e gli alti stipendi della politica aveva attraversato diverse province, da Kerbala a Kirkuk, da Bassora a Ninive.