PIAZZA AFFARI VIRA E TORNA IN POSITIVO

7 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari ha invertito la rotta ed è tornata con quasi tutti gli indici in positivo se si fa eccezione per il Numtel che però sta risalendo la china e lascia appena lo 0,02%.

“Il mercato si sta muovendo in linea con l’andamento dei futures americani, che sono passati al segno più, incuranti dei profit warning nel settore tecnologico – spiega Antonio Genovese di Bnp Paribas – d’altra parte proprio negli USA si sta cominciano a pensare che il fondo ormai è stato toccato, dopo aver perso anche il 50% sui massimi; a certi livelli vale la pena ricominciare a comprare”.

Il Mibtel segna un rialzo dello 0,58%, il Mib30 dello 0,75%, il Midex dello 0,36%.

Riprendono fiato i telefonici, gli energetici e gli editoriali come dimostrano TIM (+0,09% a €7,45), Eni (+1,20% a €7,09), Espresso (+1,61% a €7,37), e anche STMicroelectronics, che faceva presagire una seduta di lacrime e sangue ora sta prendendo un buon recupero a +2,95% a €40,80.

Sul Nuovo Mercato, ancora in crescita Vitaminic +6,22% a €37,40, mentre anche Tiscali è tornata su (+3,27% a €17,04).