PIAZZA AFFARI: VERON PROSCIOLTO, LA LAZIO SALE

27 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Come anticipato dalla nostra rubrica dei rumors (Vedi sezione RUMORS

che trovate sul menu in cima alla pagina), il titolo della Lazio sta guadagnando terreno. Adesso il titolo cresce del 4,43.

Merito della soluzione positiva del caso di Juan Sebastian Veron, prosciolto nell’ambito del processo sui passaporti falsi, e pronto a passare al Manchester United per una cifra compresa tra gli 80 e i 90 miliardi di lire.

La cessione del calciatore argentino era stata sospesa in attesa del verdetto. Il Manchester aveva posto un veto all’acquisto del capitano della nazionale argentina: se il calciatore avesse dovuto scontare più di 4 mesi di squalifica (come ad esempio è capitato all’interista Recoba e al milanista Dida, che staranno fermi per un anno), la cessione non si sarebbe potuta fare, e la Lazio sarebbe stata costretta a cedere alla Juventus un altro pezzo pregiato della scuderia: Pavel Nedved.

Il giocatore ceco, in realtà, interessa ancora la squadra torinese, che sarebbe disposta a sborsare circa 80 miliardi (in contanti, senza nessuna contropartita tecnica). Se la squadra di Cragnotti dovesse chiudere con queste due cessioni, avrebbe i soldi necessari a ripianare il debito e a lanciarsi sul giocatore brasiliano Rivaldo in cambio di Claudio Lopez. Ancora in piedi anche la pista che porta a Manuel Rui Costa della Fiorentina.