PIAZZA AFFARI TORNA POSITIVA

3 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari conquista il territorio positivo e alle 11,30 ora italiana il Mibtel segna +0,05%. Recupero anche per il Mib30, +0,14%, mentre il Midex resta negativo, con -0,61%.

Questa inversione di rotta, in una giornata riflessiva per tutta l’Europa, è stata guidata dal gran recupero di Tim. Il titolo sta salendo del 2,99%, quando fino a pochi minuti fa era in perdita dell’1,09%.

Il comparto telefonico, che era al centro delle vendite in apertura, sta dunque prendendo fiato, calcolando l’apprezzamento di Tecnost e Olivetti compreso fra il 2 e il 4%, sulla scia delle voci di una possibile fusione.

Un titolo da tenere d’occhio oggi è Ifil, che mette a segno un rialzo del 3,6% a 7,6 euro (un euro vale 1936,27 lire).

Il titolo, che in meno di due mesi aveva dimezzato il proprio valore scivolando dal massimo storico del 6 marzo (13,35 euro), beneficia, secondo gli analisti, dell’annuncio imminente di nuove iniziative nel campo delle telecomunicazioni. Viene anche premiata la decisione del Consiglio di amministrazione di proporre alla prossima assemblea l’annullamento delle azioni proprie di risparmio.

Un altro valore super, ques’oggi, è Tiscali, che guadagna il 4,56% a 66,8 euro dopo la sospensione per eccesso di rialzo ieri nel finale.

Secondo un operatore, l’interesse si spiega con le prospettive legate alla tecnologia Umts (telefonini di terza generazione) e all’ipotesi che la cordata a cui partecipa, per le licenze italiane, possa allargarsi a nuovi soci visti gli elevati investimenti richiesti recentemente dal governo inglese.