PIAZZA AFFARI: TLC ITALIANE PEGGIORI D’EUROPA

21 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

La galassia Colaninno contina a perdere terreno anche in una seduta in cui i titoli telecom sono in denaro in tutta Europa. L’indice EuroStoxx delle tlc al momento segna un rialzo dello 0,5% in rallentamento dopo che i futures sul Nasdaq sono passati in negativo.

“Non ci sono ragioni particolari per cui le nostre tlc scendono mentre in Europa il settore appare tonico – commenta a Wall Street Italia Federico Schmid, responsabile della sala operativa di BNP Paribas – Certo la scuderia Colaninno ha retto meglio degli altri alle ondate di ribassi con Telecom che ha resistito sui €12 per mesi e TIM che ha difeso a lungo il supporto dei €7”.

“C’è troppa sfiducia – aggiunge il capo trader – ma rimango moderatamente positivo in attesa di un rally estivo che riportare il Nasdaq a 2.500 punti”.

A Piazza Affari Telecom Italia segna la perdita maggiore e ritorna sotto il supporto dei €10 a €9,660 in calo del 2,1. In rosso anche TIM (-1,38% a €5,87) e Olivetti (-0,88% a €1,925).

In Europa rimbalza Deutsche Telekom del 3,67%.

(SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


TLC: i debiti non perdonano