PIAZZA AFFARI: TISCALI TENTA IL RECUPERO

30 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Tiscali recupera dai minimi della seduta portandosi a €7,48 (-1,58%) dopo essere scivolata a un minimo di €7,3 dopo la diffusione dei dati di bilancio del primo semestre dell’anno.

Alcuni hanno espresso dei dubbi sul raggiungimento del break even per la fine del 2000 da parte dell’Internet service provider paneuropeo. Secondo gli analisti di Breaking views.com la società sarda dovrebbe aumentare il fatturato del 10% ogni trimestre e tagliare le spese del 50% per poter raggiungere l’obiettivo.

Tiscali ha chiuso il primo semestre dell’anno con un fatturato di €258,7 milioni, in crescita del 277% rispetto al primo semestre 2000. I ricavi da accesso sono saliti del 536% a €169,2 milioni, quelli da portale sono aumentati del 574% a €20,9 milioni e quelli da servizi business hanno raggiunto i €33,6 milioni.

Il margine operativo lordo consolidato è stato negativo per €118,9 milioni contro un passivo di €16,6 milioni dei primi sei mesi del 2000.

A livello di capogruppo, Tiscali ha registrato nel semestre un fatturato di €60,4 milioni, in crescita del 15% rispetto allo stesso periodo del 2000. Il margine operativo lordo è stato negativo per €6,1 milioni rispetto ai -€10,4 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso.

“Tale risultato – spiega una nota della società – al netto delle spese di holding e con l’applicazione dei principi contabili internazionali, risulta positivo per €7 milioni”.

Il gruppo ha registrato un miglioramento dei principali indici economici nel secondo trimestre del 2001, riducendo del 43% la perdita a livello di ebitda (MOL) rispetto al trimestre precedente.

La ristrutturazione effettuata a seguito delle acquisizioni di Wol e Liberty Surf ha contribuito a ridurre del 76% la perdita trimestrale rispetto al quarto trimestre 2000 a perimetro costante.

La crescita dei ricavi proforma a €314,5 milioni nel semestre (+45%) e a 165 milioni nel trimestre (+10%), ha influenzato positivamente il margine lordo trimestrale che si e’ portato a €42,1 milioni dai 21 del primo trimestre, con una crescita del 101%.

Su base proforma, includendo le recenti acquisizioni, Tiscali contava 7,1 milioni di utenti attivi al 30 giugno scorso.