PIAZZA AFFARI: TIM, OBIETTIVO QUOTA €8

22 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

TIM in denaro questa mattina a Piazza Affari. Il titolo guadagna l’1,99% a €5,94.

Il suo rialzo è nettamente superiore a quello di Telecom Italia (+0,34% a €9,68) e di Olivetti (+0,42% a €1,90), nonché all’indice Eurostoxx sulle telecomunicazioni, in crescita dello 0,38%.

Oggi da Telecom Italia è giunta la smentita all’articolo apparso sul settimanale Il Mondo che parla di avvicendamento al vertice di TIM.

“Ma non credo che il rialzo sia in relazione a questa smentita – dice a Wall Street Italia l’analista di una primaria Sim milanese – piuttosto bisogna riconoscere che questo titolo è stato nelle ultime due settimane molto penalizzato; a questi prezzi è sottovalutato”.

L’analista è convinto che esista spazio di recupero almeno fino agli €8.

“Ciò che ultimamemente ha buttato giù TIM, che pure ha avuto una trimestrale eccellente, è stato il profit warning di Nokia – aggiunge l’analista – in quanto non solo i produttori di cellulari hanno visto un orizzonte negativo, ma anche i fornitori di servizi”.

Oggi che l’intero settore della telefonia si sta riprendendo sulle borse internazionali, all’indomani di segnali distensivi provenienti dagli USA, “il titolo ha trovato la forza per rimbalzare e recuperare almeno parte del terreno perduto”.