PIAZZA AFFARI: TENGONO BANCO TLC E ASSICURATIVI

27 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari sembra non soffrire particolarmente dell’assenza di Wall Street, e come il resto d’Europa riesce a tenersi al di sopra della parità, sia pure con un passo più lento rispetto alla maggioranza dei mercati del vecchio continente.

In generale l’intonazione positiva si spiega con l’arrivo dei dati sull’Ifo tedesco, che sono stati migliori delle attese.

Positive le tlc, contrastati i bancari, bene le assicurazioni.

In deciso calo il titolo Fiat, attorno al quale l’atmosfera resta pesante.

Oggi il presidente di Ifil Umberto Agnelli ha parlato di sciacallaggio a proposito delle voci che sono girate intorno alla salute del fratello Gianni, presidente onorario di Fiat. Mio fratello, ha detto Agnelli, “segue un ciclo di cure, sta abbastanza bene perchè con queste cure non si può dire che stia benissimo. Lo sento tutti i giorni perchè è come al solito curioso”.

Sulla scia dei positivi dati trimestrali di Munich Re, il settore assicurativo è vivace.

Cresce anche Fondiaria sull’onda della possibile rinuncia di Sai alla fusione.

Sul Mib30 il titolo tecnologico Stmicroelectronics è in salita, anche grazie all’annuncio di un importante accordo in Giappone.

Buon rialzo per i telefonici, con un affollarsi di voci che tornano a gravitare intorno a Telecom Italia e alle sua attività in Austria.

Contrastati i bancari, con Banca di Roma, Bipop Carire, IntesaBci e Unicredito in sofferenza.

Aul Nuovo Mercato Tiscali cerca di sfondare un’importante resistenza.

Per le
quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours, clicca in MERCATI nella sezione PIAZZA AFFARI.