PIAZZA AFFARI: TELEFONICI SOTTO TORCHIO

11 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

I telefonici sono sotto pressione nella giornata in cui il consiglio di amministrazione di Telecom Italia esamina i dati di bilancio della trimestrale, che molti analisti attendono negativi rispetto agli obiettivi di crescita del 14-15% nell’anno annunciati a Firenze lo scorso febbraio e ribaditi appena 15-20 giorni fa. (Vedi sezione RUMORS

che si trova sul menu in cima alla pagina).

Olivetti lascia lo 0,60% a €2,32; Telecom Italia cede l’1,08% a €11,68; solo TIM è in recupero, e guadagna lo 0,90% a €7,51.

“Contrariamente a quanto ci aspettavamo – spiega a WallStreetItalia l’analista di una primaria Sim – TIM ha avuto risultati trimestrali buoni, come abbiamo visto ieri; invece ora è da Telecom Italia che ci aspettiamo cattive notizie, soprattutto nelle sue attività internazionali”.

Ogni variazione di Telecom Italia si riflette, amplificandosi, su Olivetti, che è la holding. In questo momento, afferma l’analista, Olivetti è tornata a sconto rispetto ai €2,44 del suo NAV, il net asset value.