PIAZZA AFFARI: SUPPORTI E RESISTENZE(TM)

4 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Mib30. Il Mib30 ha raggiunto il primo obiettivo indicato nei giorni scorsi, ovvero il supporto a 34.200. Il sell-off finale del movimento ribassista in atto ha come obiettivo, in alcuni mesi, il supporto chiave a 31.500. Eventuali rimbalzi tecnici non dovrebbero spingere le quotazioni sopra 35.300. Il rischio di ripresa del ribasso si allontanerebbe solo al di sopra di 36.300, la cui rottura, accompagnata da volumi in ripresa, consentirebbe un rialzo più duraturo, con target 37.500 (estremamente improbabile).

Pirelli. Dopo la rottura del supporto a €2,28, il titolo ha ripreso il movimento ribassista che ha come obiettivo €2,00/02. Eventuali rimbalzi tecnici non dovrebbero spingere le quotazioni sopra €2.20/23.
Per l’infraday: possibile rimbalzo a €2,12 e €2,16, negato sotto €2,08 con discesa a €2,06 e quindi a €2,04.

Olivetti. Il titolo ha rotto il supporto chiave a €1,72, facendo registrare nuovi minimi dall’ottobre ’98. La prevista accelerazione ribassista ha raggiunto l’obbiettivo a €1,55/56, e dovrebbe portare le quotazioni a €1,50. La rottura di €1.50, proporrebbe €1,30 come obiettivo finale della discesa. Solo un ritorno sopra €1,78 attenuerebbe le pressioni ribassiste.
Per l’infraday: possibile rimbalzo a €1,60, €1,61 e quindi €1,64, negato sotto €1,55 con discesa a €1,53 e €1,51.

Telecom Italia. La rottura di €9,39 ha fatto accelerare al ribasso verso €9,25. Con la rottura di €9,25 il quadro tecnico è ulteriormente peggiorato e l’obiettivo del ribasso è €8,50.
Le pressioni ribassiste si attenuerebbero solo sopra €9.75.
Per l’infraday: a superamento di €9,06, possibile prosecuzione del rimbalzo tecnico a €9,15 e €9,25, negato sotto €8,93, con discesa a €8,81 e €8,72.

TIM. La rottura del supporto a €5,90 ha fatto accelerare al ribasso fino al supporto a €5.50. E’ probabile una ulteriore discesa a €5,05.
Per l’infraday: a superamento di €5,65, possibile prosecuzione del rimbalzo €5,70 e €5,77, negato sotto €5,56, con discesa a €5,50 e €5,44.

Seat Pagine Gialle. Dopo la rottura a €1.000, il titolo sta scendendo in accelerazione verso €0,700, anche se nel breve potrebbero essere possibili movimenti di pull back verso €0,950.
Per l’infraday: a superamento di 0,86 possibile prosecuzione del rimbalzo a €0,88 e quindi €0,90, negato sotto €0,86 con discesa a €0,826, €0,807 e quindi €0,790.

Bipop. Dopo il test dell’area di resistenza €3,30-€3,35, le quotazioni stanno ripiegando verso il supporto a €2,97/98, al di sotto del quale si avrebbe un’accelerazione ribassista con obiettivo €2,60. Solo un ritorno sopra €3,35 potrebbe avviare un rally con obiettivo €3,85.
Per l’infraday: a superamento di €3,16, possibile estensione del rimbalzo a €3,19 e €3,24, negato sotto €3,09 con discesa a €3,06 e quindi €3,03.

STMicroelectronics. La rottura del supporto a €35,70 ha determinato un’accelerazione ribassista con primo obiettivo €31,95, al di sotto del quale si proporrebbe il test di €27,45 e quindi di €24,75. Solo sopra €35,70 si attenuerebbero le pressioni ribassiste.
Per l’infraday: un ritorno sotto €33,59 porterebbe al test di €33,00 e quindi di €32,48. A superamento di €34,70, possibile prosecuzione del rimbalzo a testare €35,06 e €35,60/70.

Tiscali. Il titolo si sta muovendo nella banda €7.00-8,10 dal 10.08.01. La tenuta del supporto a €7,00 potrebbe favorire un rimbalzo tecnico verso la resistenza a €8.10. Negativa la rottura di €7,00 che proporrebbe il test del minimo dell’anno a €6,75 quindi €6,50.
Per l’infraday: a superamento di 7,30 possibile estensione del rimbalzo €7,40 e €7,50, negato sotto negato sotto €7,11, con discesa a €7,07 e €7,00.

Snai. I forti movimenti speculativi che interessano il titolo potrebbero portare le quotazioni al test della forte resistenza in area €8,37/60 (livelli intermedi €7,00 e €7,47). Si segnala l’aumento di volatilità registrato nelle ultime sedute.
Per l’infraday: CONTRATTAZIONI SOSPESE AL MOMENTO DELL’ANALISI. Possibile prosecuzione del movimento rialzista verso il test €8,37/60. Possibili correzioni sotto €6,99, con obiettivi 6,77, 6,40 e 6,14.

ADF. Il recente movimento rialzista potrebbe portare al test dell’area 19,22/45. Un ritorno sotto €16,90 porterebbe le quotazioni al test di €16,40 e quindi di €15,90.
Per l’infraday: a superamento di €18,67 possibile prosecuzione del rialzo a testare €19,22/45. Un ritorno sotto €17,49 porterebbe al test di €16,81.

A cura di Giorgio Sogliani

UFFICIO ANALISI TECNICA GRUPPO BANCA SELLA