PIAZZA AFFARI SUI MASSIMI, VOLANO RAS E STMICRO

10 Settembre 2002, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari ha chiuso sui massimi della giornata una seduta iniziata all’insegna del denaro.

Che a Milano ci fosse voglia di fare acquisti lo si è capito dopo metà giornata, quando la Borsa è andata dritta per la sua strada nonostante i primissimi segnali provenienti da Wall Street non fossero del tutto positivi.

Il Mibtel è salito a 18.542 punti (+2,68%).
Il Mib30 ha raggiunto quota 25.236 punti (+2,96%).
Il Midex ha guadagnato l’1,39% a 23.196 punti.
Il Numtel ha chiuso a 1.304 punti (+2,03%).

L’attenzione degli investitori si è concentrata in particolare su alcuni titoli del settore finanziario e assicurativo.

Il primo titolo ad aver calamitato l’attenzione degli operatori è Ras. La società assicurativa ha annunciato una semestrale sottotono, ma la decisione di effettuare un buy-back delle proprie azioni a €14 e di fare un’offerta sulle azioni risparmio allo stesso prezzo ha fatto letteralmente infiammare i due titoli, con le risparmio che hanno chiuso vicine alla soglia fissata.

Il settore dei titoli assicurativi è stato anche interessato dalle analisi della banca d’affari Goldman Sachs, che ha sottolineato come, in un anno, l’indice degli assicurativi europei abbia perso circa €25 miliardi di valore intrinseco, cioè di capitalizzazione, e dalle indiscrezioni sul futuro del numero uno di Generali, Gianfranco Gutty.

Sugli scudi anche Stmicroelectronics, dopo le notizie comunicate dal colosso finlandese delle infrastrutture per tlc, Nokia, che ha fissato nella parte alta del range le stime sugli utili proforma, riducendo però le aspettative sulle vendite.

Bene anche i finanziari, come Banca Fideuram, San Paolo Imi, Bnl , che ha smentito le indiscrezioni di stampa secondo le quali intenderebbe cedere tutti gli immobili del gruppo per un valore totale di €1 miliardo, e Fineco.

Oggi è arrivato il via libera di Bankitalia alla fusione con Capitalia, anch’essa in denaro in chiusura.

La meno desiderata del settore è stata IntesaBci, la cui semestrale non ha convinto diverse banche d’affari.

Grandi manovre su Hdp, la holding che controlla il Corriere della Sera. Salvatore Ligresti è rimasto fuori dal patto di sindacato, e il titolo ne ha ampiamente beneficiato.

Tra i telefonici bene Pirelli, all’indomani dei dati semestrali e trascinata dalla crescita di Pirelli Real Estate.

In evidenza anche Campari e Beni Stabili, forti di semestrali incoraggianti.

Sul Nuovo Mercato Tiscali ha chiuso a €4,77. Il titolo si prepara, dal punto di vista dell’analisi tecnica, a tornare sul supporto a €5.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana