Piazza Affari sui massimi di seduta

5 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Piazza Affari viaggia sui massimi di seduta nel pomeriggio, dopo il balzo in avanti in scia al dato sul mercato del lavoro statunitense che ha mostrato a febbraio segnali di rallentamento dell’emorragia occupazionale. Il tasso di disoccupazione è rimasto stabile al 9,7% e rispetto al mese precedente si sono registrati 36.000 posti in meno contro i 20.000 bruciati a gennaio ed a fronte di perdite per 50.000 unità indicate dagli analisti. Toniche anche le altre borse europee complice anche la partenza tonica di Wall Street, poco fa. L’indice FTSE IT All-Share segna un rialzo dell’1,29% mentre il FTSE MIB mostra un progresso dell’1,42%. In corsa la Fiat che si conferma in pole position nel principale listino, grazie ai rumors che oggi valutano l’operazione di spin-off del settore auto, tra 3,5-5 miliardi di euro. Toniche le banche tra cui spicca il rialzo di Intesa SanPaolo e Unicredit grazie alla decisione di Bank of America Merrill Lynch di riavviare su entrambi la copertura con giudizio “buy”. Richiesta Finmeccanica che ha annunciato utili e fatturato in salita nel 2009. Denaro anche su Prysmian in seguito della chiusura del collocamento del 16,8% di Goldman Sachs. Accesi anche i petroliferi, come Eni e Saipem mentre resta indietro Tenaris. Tra i pochi ribassi Ansaldo STS e Snam RG.