PIAZZA AFFARI: STM RECUPERA, ASPETTA CISCO

7 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

StMicroelectronics è debole dopo metà seduta sulla scia del calo dell’indice tecnologico USA della vigilia e dopo il giudizio Hold assegnatole dal Credit Suisse First Boston.

Le azioni italo-francesi sono scambiate a €7,2 in calo dello 0,85% con oltre 1,25 milioni di titoli scambiati. Le azioni sono comunque in recupero dai minimi della seduta toccati a €36,55 grazie al ritorno sulla linea di galleggiamento da parte dei future sugli indici americani. (Vedi anche Piazza Affari: StM soffre Nasdaq e Hold di CSFB)

Il calo del Nasdaq di lunedì è legato allo scivolone del colosso informatico Intel (INTC – Nasdaq) che ha comunicato un cambio della strategia per far fronte alla concorrenza e al rallentamento del mercato.

Dal canto suo, invece, Csfb ha tagliato il rating di StMicroelectronics, Infineon, Philips e Asml, quattro tra i principali operatori europei nel campo dei chip. (Vedi anche Chip: Per CSFB il settore è sopravvalutato)

Gli analisti della banca d’affari hanno rivisto al ribasso il loro giudizio su STM, portandolo a Hold (mantenere) da una precedente indicazione Buy (acquistare).