Piazza Affari sovraperforma l’Europa

20 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Finale attorno ai massimi di seduta per Piazza Affari, che sovraperforma le altre borse del Vecchio Continente, contrastate. A sostenere il nostro mercato, soprattutto la buona performance delle banche e delle tlc, oltre l’andamento tonico di Wall Street, alle prese con la stagione delle trimestrali. In particolare i conti migliori delle attese di Boeing che ha alzato le previsioni per il 2010 ed i risultati deludenti di Morgan Stanley. Gli investitori restano in attesa del Beige Book della Fed, stasera, sulle prospettive economiche e di alcuni interventi di vari esponenti della Banca Centrale statunitense. Sul mercato valutario, l’euro recupera terreno nei confronti del biglietto verde e torna in prossimità degli 1,40 dollari. Tra gli indici milanesi, il FTSE IT All-Share segna un rialzo dello 0,81% a 21.975,02 punti mentre il FTSE MIB guadagna lo 0,91% a 21.425,79 punti. Prevale il denaro nel principale paniere. forti le banche ben intonate anche in Europa. Tra le migliori Intesa Sanpaolo, Ubi Banca e Mediolanum. Più contenuta la salita dell’energia soprattutto di Eni in linea con l’intero settore oil di Eurolandia. Si infiamma invece la controllata Saipem, che si è aggiudicata nuovi contratti offshore del valore di 700 milioni di euro in Nigeria. Positiva Fiat in fermento per i risultati del trimestre domani ed in un comparto europeo galvanizzato dalla francese Peugeot che ha ritoccato le stime per il 2010. Tonica Telecom Italia che ha lanciato dal mese di dicembre servizi di telefonia mobile a velocità di 21 megabit al secondo nelle città di Milano e Roma. Il servizio sarà progressivamente esteso a tutto il territorio nazionale. Tra i pochi ribassi, Italcementi fanalino di coda del FTSE MIB prosegue la discesa per il quarto giorno consecutivo dopo aver perforato al ribasso il canale rialzista in essere da fine Agosto, reagendo al trend discendente intrapreso da circa un anno. Sul completo, ottima giornata per Risanamento in vista del via libera alla cessione dell’area Falck di Sesto San Giovanni alla cordata guidata dal gruppo Bizzi. Molto richiesta TXT e-solutions che si è aggiudicata quattro importanti contratti presso la Commissione Europea per un valore di circa 10 milioni di euro. Comprata L’Espresso grazie ai conti dei primi 9 mesi che hanno mostrato un’accelerazione dell’utile netto consolidato.