Piazza Affari si sveglia di buon umore

18 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – La seduta interlocutoria di ieri lascia il posto ad un pronto rialzo nella giornata odierna, con Piazza Affari che balza di oltre un punto percentuale nonostante l’incertezza mostrata dalle borse asiatiche. Riflettori puntati sulle polemiche tra il presidente dell’Eurogruppo, Jean-Claude Junker e la cancelliera tedesca Angela Merkel durante la riunione dell’Eurogruppo di stanotte che ha affrontato temi spinosi quali l’utilizzo del maxi Piano da 440 miliardi annunciato la scorsa settimana, la governance economica e la revisione del patto di stabilità. L’attenzione volge ora sul vertice del’Ecofin al quale saranno sottoposte le questioni relative al Piano di emergenza dell’UE, il coordinamento delle politiche economiche e la stabilità finanziaria. Ultimo ma non minore é il problema della regolamentazione degli hedge funds e, forse, l’istituzione del cosiddetto passaporto europeo per i gestori dei Paesi terzi. Tra le statistiche macroeconomiche in agenda ci sono i prezzi al consumo della Gran Bretagna e della zona euro, la bilancia commerciale europea ed in Usa l’avvio cantieri e permessi edilizi ed i prezzi alla produzione. Il cross eur/usd sta viaggiando a 1,2376, dopo aver toccato ieri i minimi da aprile 2006 sotto la soglia degli 1,23. Da inizio anno l’euro ha perso il 14% ma Bruxelles non sembra preoccupata per questo, visto che una moneta unica debole favorisce l’export. Sugli altri mercati, salgono le quotazioni del greggio oltre la soglia dei 71 dollari al barile mentre l’oro vale 1.221 dollari l’oncia, dopo i recenti massimi vista la sua natura di bene rifugio. Tra gli indici milanesi, l’indice FTSE All Share registra in avvio un rialzo dell’1,21% a 20.663 punti mentre l’indice FTSE MIB guadagna l’1,25% a 20.075 punti. Su anche il FTSE IT Mid Cap +1,12% ed il FTSE IT Star +0,83%. Tutto verde il paniere Ftse Mib con in testa Azimut, Ansaldo, Buzzi ed Unicredit con progressi di oltre il 2%. Richieste le banche e gli assicurativi per effetto delle ricoperture. Continua il rally del Banco Popolare, premiato la vigilia dai conti trimestrali. In corsa la Fiat, depressa la vigilia dai conti sulle immatricolazioni in Europa. Contengono il rialzo le utility, come Terna e Snam. Riflessiva anche Telecom. Riflettori puntati su Socotherm che ha scelto i nuovi investitori nell’ambito della ristrutturazione del debito e su Cell Therapeutics dopo i positivi risultati preliminari sulla sicurezza cardiaca derivanti dall’uso del Pixantrone in sostituzione alla doxorubicina nel regime CHOP-R.