PIAZZA AFFARI SI RIAVVICINA ALLA PARITA’

28 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

La Borsa di Milano si difende a spada tratta e al contrario delle altre Piazze europee, che perdono oltre un punto percentuale, si riporta sui livelli della vigilia. Il Mibtel al momento lascia lo 0,16% a 27.131 punti, il Mib30 lo 0,03%, mentre procedono in positivo il Midex e il Numtel.

“La seduta è contrastata – commenta a WallStreetItalia Giorgio Caselli, trader di Sella Capital Market – con alcuni titoli che stanno andando contro il mercato. Sono quelli che hanno maggiore appeal come Olivetti, Mediaset, Mediolanum e Seat Pagine Gialle. Se il mercato gira sono pronti per forti recuperi”.

“Sono titoli che sono stati massacrati – aggiunge Caselli – come ad esempio Olivetti che in 4 mesi ha perso il 50% circa del suo valore”.

“E’ importante anche la tenuta del Numtel – precisa l’operatore – che segue la prestazione del Nasdaq della vigilia come a voler far intendere che la bolla sul tecnologico si è sgonfiata”.

Per la seduta di oggi, non ci sono market mover rilevanti, “tutto è concentrato nella seduta di domani – conclude il trader di Banca Sella – quando arriveranno importanti dati dal Giappone (produzione), dagli USA (Pil), dall’Italia (prezzi al consumo) e dalla Francia (indice fiducia imprese)”.