Piazza Affari si rafforza, attesi dati Usa

17 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Piazza Affari amplia la performance attorno al giro di boa, seguendo il rafforzamento delle altre borse europee, mentre gli investitori aspettano le indicazioni macroeconomiche in arrivo dagli Stati Uniti. Segnali incoraggianti giungono nel frattempo dai derivati statunitensi, anticipando una partenza tonica per la borsa di Wall Street, più tardi. Sul mercato valutario, l’euro ha toccato la soglia degli 1,29 dollari dopo che il tesoro rilandese ha emesso 1,5 miliardi di euro di bond a 4 e 10 anni, massimo della forchetta prevista. In coincidenza con l’asta dell’Irlanda, è stato pubblicato l’indice Zew tedescc, che nel mese di agosto ha registrato un peggioramento. L’indicatore, che misura la fiducia nel settore finanziario tedesco, è sceso a 14 punti dai 21,2 punti precedenti ed a fronte di una sostanziale conferma su tali livelli da parte degli analisti. Migliora tuttavia l’indicatore relativo alle attuali condizioni economiche e quello relativo alle aspettative. L’agenda macro odierna prevede la pubblicazione dei prezzi alla produzione Usa e la produzione industriale. Altra indicazione giungerà dal mercsto immoblliare, con i numeri sull’avvio di cantieri e permessi edilizi. Tra gli indici milanesi, il FTSE IT All-Share mostra un progresso dello 0,89% mentre il FTSE MIB guadagna lo 0,91%. Domina il denaro sul principale paniere, con banche e assicurativi in recupero. In marcia la Fiat dopo che Bernstein ne ha confermato la raccomandazione market perform e il target price a 12 euro. Accesi i petroliferi con Eni dopo l’entrata nella Repubblica Democratica del Congo con l’acquisto del 55% del blocco petrolifero Ndundadala britannica Surestream Petroleum. Bene anche la controllata Saipem. Fra gli altri player del settore ancora in evidenza Tenaris, in cima al principale paniere. Torna positiva Ansaldo STS ieri vittima di profit taking. Secondo quando emerge dalle comunicazioni Consob sulle partecipazioni rilevanti, lo scorso 12 agosto, Blackrock Inc. ha ridotto la partecipazione al 4,940% dal 5,190% dichiarato il 28 giugno 2010. Sul completo, resta in difficoltà Cell Therapeutics su prese di profitto dopo il rally di ieri. La società ha fatto sapere con una nota che prevede di essere in grado di presentare la domanda di autorizzazione alla commercializzazione per il pixantrone (MAA) nel corso della seconda metà del 2010.