PIAZZA AFFARI SI FERMA ALL’APICE DEL RIMBALZO

16 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari ha chiuso sui massimi una seduta tutta a trazione anteriore, in cui Milano ha voluto rimbalzare come gli altri mercati avevano fatto alla vigilia.

I listini così hanno recuperato ancora un altro punto percentuale dopo il passaggio di metà giornata

In verità, il mercato italiano nel pomeriggio aveva risentito della debole partenza dei mercati americani e dei dati macroeconomici che hanno sorpreso negativamente le attese degli analisti.

Oggi sono stati resi noti i dati statunitensi sui prezzi al consumo e i nuovi cantieri edili di luglio. Il primo dato si e’ rivelato in linea con le stime, il secondo nettamente inferiore.

Negativo anche il Michigan Sentiment, redatto dall’Università del Michigan, che nel mese di agosto è passato a 87,9 punti dal precedente 88,1 punti. Il dato è inferiore alle attese degli analisti che si attendevano 88,3 punti.

Il rialzo di Piazza Affari è stato condizionato dalla seduta ferragostana con volumi esili e dal clima vacanziero.

La Borsa di Milano ha comunque sempre corso sin dall’ avvio di seduta.

Nel dettaglio, sul mercato italiano si sono messe in luce i telefonici. La scuderia Pirelli è tutta in denaro, sebbene qualche titolo della filiera non sia riuscita a decollare.

E’ il caso di Seat Pagine Gialle, in difficoltà dopo il “reduce” emesso stamattina da Merrill Lynch.

Bene invece Tim e Telecom Italia, così come Olivetti.

In gran spolvero anche Stmicrolectronics Il titolo della società italo-francese di semiconduttori è stato il migliore del Mib30, grazie a una serie di motivi: l’ultimo in ordine cronologico è legato a Dell (DELL – Nasdaq), il secondo produttore al mondo di personal computer, che giovedì sera ha presentato un utile di $0,19 per azione, contro i $0,16 per azione dello stesso periodo dell’anno scorso.

Confortanti, in questo senso, anche le indicazioni lanciate da Deutsche Telekom, che ha annunciato una semestrale in linea con le attese.

In denaro il comparto editoriale dove si registra il buon rialzo di Mediaste dopo le debolezze delle ultime settimane. Sul Midex si è messa in luce anche Mondatori, dopo che il broker Eptasim ha alzato la raccomandazione a “buy” da “neutral”, senza specificare il target sul prezzo. Sul Numtel, invece, in difficoltà Cairo Communication.

Buono l’andamento dei finanziari tutti in recupero con assicurativi e risparmio gestito a tirare il gruppo. Tra questi in luce Unicredito, Fideuram e Generali.

I più classici difensivi come gli energetici oggi non sono stati sotto i riflettori. Di buon passo comunque Eni mentre nubi si addeensano nel cielo di Edison che ha visto le azioni ordinarie in calo mentre quelle risparmio hanno chiuso in deciso rialzo. La casa di ratings Moody’s potrebbe abbassare il giudizio a lungo termine sulla società (attualmente a Baa2 di Edison), nonostante il parere della Consob sul piano di riassetto di Italenergia. Anche l’altra casa di rating, Standards&Poor’s, è dello stesso avviso.

Acquisti su Fiat nel giorno in cui l’indice settoriale euroStoxx ha segnato una prestazione negativa dietro i dati delle immatricolazioni di nuovi veicoli in Germania. Il calo di vendite per la casa del Lingotto è di oltre il 20%.

Gli investitori hanno premiato anche il Nuovo Mercato dove troviamo Freedomland. La Consob ha dato il via libera all’offerta pubblica di acquisto sul 100% della società fondata da Virgilio Degiovanni. L’opa inizierà il prossimo 23 agosto e terminerà il 27 settembre.

Buono il passo di Tiscali anche se non si è fermato al top dei guadagni.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana