PIAZZA AFFARI: SEAT, PER MERCATO E’ TROPPO CARA

22 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Seat Pagine Gialle sta perdendo il 2,44% a €1,24.

“Non c’è nulla di nuovo su questo titolo, e del resto non mi sorprende che scenda – afferma a WallStreetItalia l’analista di una Sim milanese – d’altra parte il sentiment è quello che è, e i target price pure: non mi sento di dire che con un prezzo obiettivo a €0,85 il titolo sia sottovalutato”.

In realtà, prosegue l’analista, Seat è ancora “un titolo carissimo se paragonato ad altri che per capitalizzazione sono ancora più grandi: penso a Terra Lycos, per esempio, o a Yahoo!; insomma, non comprerei Seat, andrei a cercare un titolo più forte, con una maggiore presenza sul mercato globale, con ricavi più solidi nel core-business e più promettenti sul fronte delle nuove attività, con un management più coeso”.

Detto questo, ammette l’operatore, bisogna anche mettere in conto un forte rimbalzo del titolo: “ma d’altra parte il mercato italiano è strano, e la prova sta in una Seat a €1,24 nonostante abbia comunque buoni fondamentali e importanti contenuti, e una Freedomland a €31,7”.