PIAZZA AFFARI: SEAT, CADUTA SENZA RETE

12 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Seat Pagine Gialle perde il 3,72% a Piazza Affari. Il titolo passa di mano a 2,435 euro.

Tra i motivi del ribasso, secondo Donatella Principe analista di Banca Popolare di Vicenza, c’è sempre l’operazione di conversione delle azioni: “Gli arbitraggisti vendono i titoli ordinari per finanziare la conversione di quelli risparmio”, spiega a WallStreetItalia.

Un altro elemento a sfavore è il fatto che si continua a paragonare Seat ad altre società internazionali di settore e a considerarla troppo cara rispetto a loro: “Ma Seat non è paragonabile – dice Donatella Principe – perche’ ricava utili dal business tradizionale, che è già maturo, mentre sul fronte Internet è in perdita”.

Comunque sia, per l’analista di Popolare Vicenza il problema vero è che nonostante il ribasso, il price/earning di Seat è a 250 per il 2000 e a 120 per il 20001: “è un livello altissimo, Seat dovrebbe far crescere i profitti quest’anno del 50% rispetto al 1999, e invece andrà bene se chiuderà agli stessi livelli”.