Piazza Affari scollina in attesa Bce

4 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Riesce a portarsi in territorio positivo la borsa milanese sul finire della mattinata, mentre l’attenzione del mercato resta sul tema Grecia. Il paese ellenico ha annunciato oggi il lancio di un bond decennale per raccogliere sino a 5 miliardi di euro, con il mercato che ha reagito con una forte richiesta. Ciò si potrebbe derivare da un eccesso di liquidità in circolazione ma anche dalla fiducia che gli investitori hanno riposto nel piano antideficit da 4,8 miliardi di euro annunciato ieri dal governo greco. Nel frattempo proseguono le proteste nel paese, con scioperi previsti anche per domani. Altro market mover della giornata è la riunione di politica monetaria della Bce, anche se le attese sui tassi sono per un nulla di fatto, e per la successiva conferenza stampa di Trichet. In agenda nel pomeriggio ci sono alcune statistiche rilevanti come i sussidi alla disoccupazione, la produttività e costo lavoro, gli ordini manifatturieri e le vendite di case pendenti. I riflettori restano puntati però sul tasso di disoccupazione Usa in calendario domani. L’indice FTSE IT All-Share segna una risalita dello 0,33%, il FTSE MIB con un progresso dello 0,41% ed il FTSE IT Mid Cap un incremento dello 0,17%. Limature per il FTSE IT Star -0,13%. Prosegue il rally di Geox in denaro anche la vigilia. Toniche Prysmian e Lottomatica dopo i risultati di bilancio annunciati ieri a mercati chiusi. Il gruppo attivo nel settore dei giochi e delle scommesse ha registrato nel 2009 ricavi consolidati pari a 2,18 miliardi di euro, in rialzo del 5,7% rispetto all’anno precedente mentre l’utile netto è scivolato del 27,3% a 68,1 milioni. Il cda ha deciso di proporre un dividendo pari a 0,74 euro per azione, in aumento dagli 0,68 euro del 2008. Il gruppo attivo nel settore cavi, invece, ha chiuso l’anno con ricavi in calo del 17,4% a 3.731 milioni di euro e con un utile netto pari a 252 milioni di euro, in crescita del 7,5% rispetto al 2008. Invariato il dividendo unitario a 0,417 euro per azione. La società ha poi detto di voler emettere un bond fino a un massimo di 400 milioni di euro. Oggi saranno Autogrill e Finmeccanica a comunicare i risultati del 2009. Stornano Cir e FonSai dopo il salto di ieri. Acquistate nel complesso le banche. Benzina verde per Fiat, dopo le parole di ieri dell’Ad Sergio Marchionne al Salone dell’auto di Ginevra. “Dello spin off dell’auto ne parleremo il 21 aprile in occasione della presentazione del piano di sviluppo”, ha detto Marchionne aggiungendo di prevedere una normalizzazione del mercato dell’auto nel 2013. Linea occupata per Telecom. La banca d’affari Cheuvreux ha tagliato il giudizio a sell dal precedente underperform, con target price a 0,85 da 0,90 euro. La compagnia telefonica italiana è al centro dell’attenzione in questi ultimi tempi per l’indagine sul riciclaggio effettuata dalla Procura di Roma e per le ipotesi sullo scorporo della rete. Rinviata per eccesso di rialzo Cell Therapeutics. La società biotech ha comunicato oggi di aver ricevuto una dichiarazione dal Gynecologic Oncology Group (Gog) nella quale si attesta che lo studio clinico GOG-212 di fase III sull’Opaxio di CTI, usato quale terapia di manutenzione del cancro all’ovaio, abbia alta priorità ed il reclutamento debba continuare.