Piazza affari scivola nel segno meno ma le banche tengono

25 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Si sta delineando una sessione all’insegna del nervosismo e di un po’ di svogliatezza a Piazza Affari, come nel resto dell’Europa. Dopo una partenza indecisa gli eurolistini hanno intrapreso la via degli acquisti per poi rituffarsi nel segno meno. Sembra dunque prevalere un clima di attesa ed incertezza per il vertice del G8 che si aprirà oggi per poi allargarsi domani al G20 . I mercati guardano con apprensione alle eventuali decisioni che verranno prese nel corso de meeting, in particolare per quanto riguarda il settore finanziario. Il Ftse All-Share mostra ora un calo dello 0,42%, il Ftse Mib dello 0,38%, il Ftse Mid Cap dello 0,19%, perfettamento in linea con il resto dell’Europa. Tra le blue-chips resistono bene le banche, ieri particolarmente colpite dalle vendite. >b>In netto peggioramento invece le quotazioni di Fiat, che attende sviluppi sul caso Pomigliano, e Enel, che rumors di stampa vedono di nuovo a caccia di acquirenti per una quota di Enel Green Power. Offerto anche il comparto energetico.