Piazza Affari resta il faro dell’Europa

27 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Piazza Affari resta in vetta alle borse europee nel pomeriggio, dopo la partenza positiva di Wall Street ed il positivo dato sui prezzi delle case in America. I mercati, infatti, hanno accelerato dopo che l’indice S&P Case Shiller ha evidenziato una crescita robusta dell’1,3% a maggio, allontanando i timori di un nuovo collasso del mercato immobiliare. Il rialzo della guidance annunciato da Du Pont ed i risultati giudicati positivi di Lockheed Martin hanno ulteriormente galvanizzato le borse. L’effetto trimestrali ed un certo ottimismo hanno contribuito a far accelerare il passo anche alle borse del Vecchio Continente, che si muovono attorno ai massimi di giornata. Ora si attendono altri importanti indicatori economici statunitensi, come quello sulla fiducia dei consumatori e l’indice FED Chicago del Midwest. Intanto, l’euro cede il passo al dollaro, scendendo a 1,2988 USD, mentre il petrolio naviga attorno ai 79 dollari al barile. A Milano restano in luce i bancari e gli energetici. L’indice FTSE IT All-Share guadagna l’1,8% ed il FTSE MIB l’1,99%. In fermento le banche sull’effetto Deutsche Bank e UBS, che hanno pubblicato risultati molto positivi questa mattina. Restano in vetta Unicredit Popolare Milano e Banco Popolare. Mediolanum accelera rispetto a questa mattina, dopo aver annunciato un aumento della racoclta netta nel trimestre, seppur con un utile netto in calo. Si sgonfia Saipem che aveva accelera sull’onda dei positivi risultati trimestrali. Luxottica resta la peggiore nel paniere principale.