PIAZZA AFFARI RALLENTA, TIENE IL NUMTEL

2 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il mercato italiano al pari di quelli europei ha subito la frenata degli indici USA, dopo i dati macroecomici sugli ordini alle fabbriche statunitensi calati del 2,4% nel mese di giugno. La flessione e’ stata superiore alle attese degli analisti e il Nasdaq e il Dow Jones hanno limato i guadagni in modo sensibile.

Allo stesso modo il Mibtel è passato a 25.967 punti (+0,34%) e il Mib30 a 36.959 punti (+0,23%). Sta tenendo invece il Nuovo Mercato il cui Numtel segna un guadagno del 5,10% a 2.513 punti.

“Wall Street pare aver assorbito senza passare in rosso i dati sugli ordini alle fabbriche – commenta Filippo Baucia, trader di Cofin Sim – e anche Milano ha rallentato la discesa, ma penso che possa chiudere in positivo la seduta”.

A fare il mercato sono i soliti titoli e “in particolare Pirelli, Olivetti e Bipop Carire” aggiunge l’operatore. “Bene invece il Numtel sul quale è tornata la fiducia per ora solo dei piccoli investitori grazie al giudizio positivo sul settore tecnologico espresso ieri da Merrill Lynch”.

(verifica quotazioni indici aggiornate IN TEMPO REALE in prima pagina)