PIAZZA AFFARI RALLENTA SUL FINALE E CHIUDE A +1%

9 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

Quarto rialzo consecutivo per il listino milanese che si ferma con il Mibtel a +1% (32.417 punti) sotto i massimi della giornata. In rialzo anche il Mib 30 a +0,95%, il Midex a +1,53%, mentre l’indice del Nuovo Mercato ha perso lo 0,96%.

La seduta e’ stata caratterizzata dagli acquisti sui telefonici dopo il via libera del tribunale di Torino alla fusione tra Seat (-0,34%) e Tin.it. Il migliore e’ stato Telecom in rialzo del 4,46%, seguito da Olivetti +4,25%, Tecnost +3,87% e Tim a +1,61%.

Star della giornata, la matricola Acotel che ha debuttato al Nuovo Mercato con un guadagno del 59,26%, dopo molte sospensioni per eccesso di rialzo. Tra i tecnologici denaro anche per Tc Sistema a +7,32% e per Cto a +11,35%. Venduto invece Tiscali (-3,82%) con il mercato che ha reagito negativamente alle ipotesi d’intesa con l’Internet provider olandese World Online.

Bene gli editoriali con Mediaset (+1,6%) a fare da traino: Mondadori +3,05% e L’Espresso a +2,62%.

Non si sono comportati male neanche gli industriali con Pirelli a +1,25% e finmeccanica a +0,78%.

Denaro per le utilities come Aem a +4,02% e Acea a +3,49%.

Nel Midex il titolo migliore e’ stato Rinascente in crescita del 5,49%.

Prese di beneficio invece per i finanziari che erano cresciuti nei giorni scorsi: Banca di Roma -3,69%, Mps -2,4% e San Paolo a -1,77%.