PIAZZA AFFARI PUNTA SU RIASSETTO OLIVETTI

26 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

La Borsa scommette ancora sul possibile riassetto del titolo Olivetti.

Secondo alcune indiscrezioni riportate da un quotidiano, il numero uno della società, Roberto Colaninno, sarebbe pronto a blindare la sua posizione di controllo della società grazie a un accordo con Banca di Roma, Lehman Brothers e un’altra società rimasta “misteriosa”.

Dopo poco meno di due ore dall’avvio delle contrattazioni i volumi sono consistenti: sono già state trattate più di 40 milioni di azioni, a fronte di una media giornaliere calcolata nell’ultimo mese di circa 80 milioni di pezzi.

La cosa certa, dunque, è che in quest’ultimo mese il titolo sia stato oggetto di un pesante rastrellamento.

Secondo un ipotesi che si è fatta strada nei giorni scorsi, dietro alle manovre di Borsa potrebbe esserci Bell, l’azionista di riferimento che possiede il 22,5 e punta a blindare la propria quota di controllo al 30%.

Nel frattempo Lazard, tirata in ballo nella scalata al titolo di Ivrea, ha escluso qualsiasi coinvolgimento in operazioni che riguardano il gruppo di Colaninno.

Alle 11:20 Olivetti cresce dell’1,88% a €2,28, TIM e Telecom Italia segnano rispettivamente un rialzo dell’1,21% a €6,1 e dell’1,04% a €10,49.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


Piazza Affari: Olivetti cresce dietro mille voci