PIAZZA AFFARI, PRIMO MIBTEL IN CRESCITA DELLO 0,8%

15 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari in apertura resta vicina ai livelli della chiusura di ieri. Il Mibtel prende lo 0,8%. Come altro, in Europa e in Asia, cedono i bancari e gli assicurativi, oggetto di realizzi dopo il protagonismo della vigilia.

Ecco dunque Alleanza che cede l’1,39%, Fideuram lo 0,41%, Comit lo 0,85%, Ras lo 0,93% e Rolo lo 0,53%.

Partono bene Generali (+0,96%), Banca di Roma (1,59%) e Monte Paschi (+0, 8%).

Apertura difficile per Stmicroelectronics, che lascia sul campo oltre il 3%, memore delle perdite settoriali a New York.

Hdp sospese per scostamento prezzi da contratto a contratto dopo aver fatto segnare un ultimo prezzo di 1,25 euro (-9,94%; un euro vale 1936,27 lire).

Grande avanzata per Terme di Acqui, ieri sospese per tutta la giornata in attesa di comunicato: il titolo cresce del 5,17% dopo l’annuncio di un accordo di vendita alla Garda Bibite (società controllata dal Gruppo Primavera e partecipata dalla Hopa e da Tavina)della Sangemini Holding attraverso la cessione delle 2 milioni 90 mila azioni che rappresentano l’intero capitale sociale.

Il prezzo è stato fissato in 66,9 miliardi di lire, pari a circa 31 mila 994 lire per azione. La Garda Bibite è, tra l’altro, licenziataria del marchio Virgin per i soft drink.

Infine: parte oggi, e terminerà domani, il collocamento di Ferretti, leader sul mercato della costruzione di navi di lusso. L’offerta globale è superiore ai 54 milioni di azioni. Il lotto minimo è di mille azioni, a un prezzo compreso tra i 2,17 euro e 2,47 euro. Il flottante è pari al 35% del capitale.