PIAZZA AFFARI: PRE-APERTURA NON PROMETTENTE

15 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

A Piazza Affari la seduta che sta per iniziare non promette nulla di buono. Il Fib30 ha aperto in calo dello 0,8% e anche le Borse europee sono ancora sulla strada del ribasso.

Ieri il Mibtel ha chiuso in calo dell’1,60%. Il Mib30 ha segnato –1,79%, il Midex -1,62%. Il Nuovo Mercato ha ceduto il 3,15%.

Oggi c’è l’importante scadenza di futures Fib30, premi e opzioni dicembre. Gli operatori si augurano che dopo questo giro di boa il mercato possa imboccare la fase rialzista.

Gli analisti non si fanno troppe illusioni. “Il primo obiettivo dell’indice Fib30 e’ il supporto 44.100 mentre la resistenza e’ attorno a 44.900 – dice uno di loro – se il mercato dovesse spingersi sopra quota 45.000 potrebbe emergere un primo segnale di incertezza, in grado non tanto di invertire la tendenza, quanti di segnalare l’avvio di una fase laterale.

Un altro analista interpellato da WallStreetItalia è convinto che la situazione resterà negativa anche la prossima settimana a causa delle preoccupazioni per l’andamento degli utili societari che emergono dai quasi quotidiani ‘profit warning’ di primarie societa’ americane.