PIAZZA AFFARI: PRE-APERTURA ALL’INSEGNA DEL PIU’

26 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari si avvia ad aprire una seduta all’insegna di un cauto ottimismo: il Fib30 è partito in rialzo dello +1,32% a 36.855 punti. In rialzo sono i telefonici nei primi movimenti che precedono l’avvio ufficiale.

“Mi aspetto un rimbalzo del listino, a conferma della crescita di venerdì scorso – dice a WallStreetItalia l’analista di una banca italiana – accompagnato però da una certa volatilità”.

Tra le forze opposte che si confrontano c’è, da una parte, “la sensazione che il Giappone stia uscendo dalla giungla del credito dove era finito; dall’altra c’è l’incertezza sulla situazione europea”.

Secondo l’analista non depone a favore il fatto che “quasi all’improvviso i governatori delle banche centrali europee, e anche a livello di Banca Centrale Europea, abbiano cominciato a dire che l’inflazione non è più un fattore tanto preoccupante e che ora bisogna guardare alla crescita più che al contenimento dei prezzi. Questo mi fa temere che stiano per partire revisioni al ribasso delle stime di crescita nei paesi di Eurolandia e in Eurolandia stessa, a conferma che il rallentamento economico americano ha portato i suoi effetti anche da questa parte dell’Atlantico”.