Società

PIAZZA AFFARI POSITIVA MA SENZA SPRINT

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Piazza Affari è positiva a metà seduta, ma non si discosta dai valori di inizio giornata, anzi in quelche caso arretra.

Il mercato comunque si gode la soddisfazione provata sin dalla vigilia, quando il nulla di fatto sui tassi di interesse americani da parte della Federal Reserve ha lasciato intendere che l’economia USA sembra in fase di miglioramento. Tale, infatti, da non richiedere la spinta che avrebbe potuto essere impressa dalla leva monetaria.

Oggi sono positive tutte le piazze europee, con particolare forza nei settori tmt (tecnologici, media e telefonici).

Il Mibtel segna +0,84%.

Il Mib30 +0,81%.

Il Midex +0,85%.

Il Numtel +1,25%.

I bancari sono contrastati, ma non i titoli che da qualche giorno sono al centro dell’attenzione.

BNL, interessata dalle voci e dalle ipotesi di fusione con MPS, è premiata con un rialzo di quasi due punti percentuali all’indomani della notizia del rafforzamento nel suo capitale della spagnola Bbva.

Sale anche MPS, ma in misura minore, neanche un punto percentuale.

Bene Banca di Roma, che dovrà integrarsi con Bipop Carire, mentre questa perde quota, quasi un punto percentuale. Al contrario tuttavia, il comparto del risparmio gestito riesce a difendersi.

Il Mib30 vede l’apprezzamento dei titoli media: da Mediaset a HDP e a Seat Pagine Gialle. Marciano con il passo giusto anche i titoli del settore quotati sul Midex.

Si mette in mostra Autostrade sulle voci di un imminente upgrade.

Il lusso oggi resiste: sono per esempio in rialzo, sia pure con modalità differenziate, Bulgari, Tod’s (sul Midex) e Luxottica in special modo con i suoi oltre due punti percentuali.

Il titolo è spinto dai dati di bilancio appena presentati.

Brillanti i telefonici, ma sfavillante addirittura la capofila Pirelli, che guadagna oltre tre punti percentuali sulle voci di un acquisto molto consistente fatto da un primario investitore istituzionale.

Pirelli, e a cascata le sue controllate, gode anche del momento favorevole per i tecnologici, di cui uno degli artefici è la francese Alcatel che oggi ha presentato il bilancio ma che anticipa una ripresagode per il secondo trimestre dell’anno.

A proposito di tecnologici si muove bene STMicroelectronics, che con quasi due punti percentuali di rialzorialzo raggiunge i €36.

Il titolo oggi è aiutato anche dall’upgrade assegnatogli da Abn Amro.

Sul Midex continua ad andare molto forte Snia, in rialzo di altri tre punti percentuali dopo la crescita dei giorni scorsi in vista dell’opa di Bios e della possibilità di un rilancio sul prezzo di €1,80.

A parte questo, il Midex oggi è vitale, con buoni spunti per i servizi.

Sul Nuovo Mercato la forte perdita della compagnia aerea Gandalf, che lascia oltre sei punti percentuali, viene compensata dalla crescita di quasi due punti percentuali messa a segno da Tiscali, e da altri titoli.

Tra questi, eBiscom, in rialzo di oltre un punto percentuale a €49, e Art’è, che prende poco più di mezzo punto percentuale.

Oggi la società che vende prodotti d’arte ha concluso la trattativa per l’acquisizione del controllo della Petochi 1884, antica casa
orafa romana fondata nella Capitale nel 1884. L’operazione ha un controvalore di €870.000.

Ripiega Cairo Communication, dopo un rialzo iniziale.