Piazza Affari positiva, l’Europa aspetta lo Zew

17 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Piazza Affari avvia la giornata in rialzo in sintonia con il resto d’Europa, proseguendo il tentativo di recupero iniziato la vigilia. I listini azionari, ieri, hanno aperto in positivo per poi virare al ribasso e recuperare parte delle perdite sul finale. L’attenzione degli investitori sarà concetrata anche oggi sui dati macro in agenda, mentre sui mercati continuano a pesare i timori sulla forza dell’economia globale, alimentati ieri dalla debolezza della crescita giapponese. Sul mercato valutario, ancora una giornata di acquisti per l’euro, che continua a recuperare parte del terreno perduto venerdì. Il cross eur/usd infatti già ieri è risalito sopra quota 1,28 dollari grazie anche a ricoperture, in un clima sostanzialmente festivo. Sugli altri mercati, in rialzo il prezzo del petrolio a 75,2 dollari al barile. L’appuntamento con la congiuntura, che prevede la diffusione stamane dalla Germania dell’indice Zew, che misura la fiducia nel settore finanziario tedesco e viene considerato barometro sulla capacità di ripresa dell’economia europea. Nel pomeriggio giungeranno i prezzi alla produzione Usa e la produzione industriale. Altra indicazione sul mercsto immoblliare con i numeri sull’avvio di cantieri e permessi edilizi. Inattesa ieri la flessione dell’indice NAHB, che misura la fiducia del mercato immobiliare Usa ad agosto, sui minimi da marzo 2009. Sulle prime rilevazioni, l’indice FTSE IT All-Share mostra un progresso dello 0,46% a 20.990,21 punti mentre il FTSE MIB guadagna lo 0,49% a 20.487,36 punti. Frazionale la salita del FTSE IT Mid Cap +0,29% e del FTSE IT Star +0,24%. Domina il denaro sul principale paniere, con i petroliferi in focus in particolare Eni dopo l’entrata nella Repubblica Democratica del Congo con l’acquisto del 55% del blocco petrolifero Ndundadala britannica Surestream Petroleum. Fra gli altri energetici, ben comprata Tenaris. Debole invece Saipem. Toniche le banche e gli assicurativi. Piatta Telecom. Tornano gli acquisti su Ansaldo STS ieri vittima dei profit taking dopo l’exploit di venerdì sulla commessa in Libia. In marcia la Fiat che sovraperforma l’intero stoxx auto europeo. Bernstein ne ha confermato la raccomandazione market perform e il target price a 12 euro. Salde le costruzioni con Impregilo e Astaldi ancora sotto i riflettori per la gara da tre miliardi, riservata ad aziende italiane, per la costruzione di un’autostrada in Libia. Sul completo, in ribasso Cell Therapeutics su prese di profitto dopo il rally di ieri sulla convalida da parte dell’Agenzia europea per i medicinali (EMEA o European Medicines Agency) del piano espanso di sperimentazione pediatrica con Pixantrone.