Piazza Affari positiva con l’Europa

12 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Piazza Affari apre l’ultima seduta della settimana in territorio positivo, insieme alle altre borse europee, dopo la scia rialzista disegnata da Wall Street la vigilia e Tokyo stamane. Gli investitori sembrano più fiduciosi dopo le notizie sul mercato del lavoro americano e quelle giunte dall’Unione Europea con il sostegno alla Grecia. Sul mercato valutario, poco mosso l’euro nei confronti del biglietto all’indomani del summit di Bruxelles da cui è emerso un impegno politico nei confronti della delicata situazione che si sta vivendo in Grecia. Stabile il prezzo del petrolio a 75 dollari al barile, in attesa nel pomeriggio delle statistiche sulle scorte di greggio settimanali negli Usa. L’agenda di oggi prevede la diffusione dei dati sulle vendite al dettaglio Usa e la fiducia del Michigan. In Europa attesi i numeri sulla produzione industriale e la stima flash sul PIL del 4° trimestre. L’indice FTSE IT All-Share apre in rialzo dello 0,94% a 21.793,77 punti mentre il FTSE MIB sale dell’1,02% a 21.286,32 punti. Positivo anche il FTSE IT Mid Cap con un +0,61% a 23.555,11 punti ed il FTSE IT Star con un +0m57% a 10.848,85. Tonici i petroliferi dopo la buona performance di ieri con Saipem promossa da vari broker grazie ai risultati. Brilla la controllante Eni che ha annunciato stamane, prima della partenza dei mercati, un utile netto adjusted a 5,21 mld nel 2009 e la proposta di un dividendo a 1 euro per azione. Sugli scudi Tenaris. Ancora denaro sui media con Mediaset dopo le parole dell’AD Adreani, che ha sottolineato come, nei primi mesi del nuovo anno, stia tornando la voglia di investire. Bene le banche con Intesa SanPaolo, Mediobanca e Banco Popolare. Fanno eccezione Unicredit e Popolare Milano. In marcia la Fiat che ha firmato in Russia l’annunciato accordo con la Stoller nel settore auto.