PIAZZA AFFARI POSITIVA A META’ GIORNATA

8 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari si presenta positiva all’appuntamento di metà seduta, con il Mibtel in crescita dello 0,48%, il Mib30 dello 0,55%, il Midex dello 0,19%, il Numtel del 2,09%.

“C’è molta volatilità e poche idee – afferma l’analista di una Sim – non sono certo i fondamentali che stanno muovendo oggi il mercato, peraltro scarso in quanto a volumi”. L’analista osserva che a parte movimenti di aggiustamento su alcuni settori o singoli titoli, il mercato sta aspettando di capire se si uscirà, e quanto in fretta, da questa fase di incertezza sull’economia mondiale e americana in particolare. “E’ possibile – dice – che dovremo attendere i dati trimestrali delle società per avere un quadro più chiaro di come stanno andando e di come andranno le cose quest’anno”.

Sul listino italiano sono pochi gli argomenti che si distinguono. Ma certamente c’è un ritorno di attenzione sui telefonici. Quelli italiani non risentono dei conti in rosso presentati da British Telecom e recuperano dopo le perdite di ieri. (Vedi Utili: BT, dimezzati gli utili per azione, Piazza Affari: i telefonici rialzano la testa e Borse ue: i conti Bt non affondano i telefonici). In rialzo dunque TIM e Telecom Italia, su cui Merrill Lynch ha ripristinato la copertura con il rating “accumulate” nel medio termine e “buy” nel lungo, fissando un obiettivo di prezzo a €17.

Tra i titoli che salgono dopo ave perso ieri c’è, nel settore editoriale, Espresso. “Il titolo si sta muovendo all’interno di un range di prezzo compreso fra gli €8 e i €10”, spiega l’operatore di una Sim piemontese. (Vedi Piazza Affari: Espresso, la giornata è sì)

Stesso discorso per STMicroelectronics, nel comparto dei titoli industriali. (Vedi Piazza Affari: STM recupera terreno)

In una giornata tanto volatile e incerta si apprezzano titoli difensivi come i petroliferi, ma si distingue in particolare Erg (Vedi Piazza Affari: s’infiamma Erg aspettando i dati)

Sul Nuovo Mercato, quasi tutto in verde, si distingue I.Net, ma il titolo è in buona compagnia: la New Economy infatti guarda a Wall Street dove il future sul Nasdaq lascia sperare in un’apertura positiva. (Vedi Piazza Affari premia I.Net per i conti del 2000)