PIAZZA AFFARI: PIRELLI IN CADUTA LIBERA

27 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Pirelli è in caduta libera a Piazza Affari, dove cede il 6,45% a €3,09.

Daniele Tolusso, operatore equity sales di Uniprof, spiega a Wall Street Italia che “il mercato ha accolto l’annuncio del rallentamento dell’attività del gruppo nel terzo trimestre dell’anno come se fosse un profit warning”.

Secondo Cristina Peccati, analista tecnica di Centrosim, “il titolo ha un supporto vicino, a €3; tra €2,95 e €3 c’è un’ottima fascia di acquisto – dice l’analista – del resto a questi livelli il titolo capitalizza solo il settore pneumatici”.

Peccati nota anche che il titolo sta chiudendo un gap-up aperto a fine settembre 2000.

Si verifica un gap up quando un titolo chiude la sera prima a un certo valore e apre la mattina dopo a un valore molto più alto senza che nel frattempo siano avvenute effettivamente contrattazioni.

Da quel momento il mercato comincia a coprire con gli scambi questa differenza fino a “ripercorrerla” tutta.

Il 26 settembre scorso Pirelli chiuse a €2,97; il giorno dopo, il 27 settembre, aprì a €3,34, toccò un minimo a €3,12 e chiuse la seduta a €3,25.

Oggi, venerdì 27 luglio 2001, il titolo ha aperto a €3,20.

Warburg ha ridotto il rating sul titolo portandolo a “Reduce”, cioè riduci il peso in portafoglio, dal precedente “Hold”, cioè mantieni il titolo in portafoglio, e ha tagliato il target price a €2,9.