PIAZZA AFFARI PERDE TERRENO

19 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Rallentamenti in corso a Piazza Affari dove regnano l’incertezza, la volatilità, gli scarsi volumi.

Il Mibtel continua ad arretrare ma rimane positivo, facendo in questo modo meglio di altri in Europa, dove si incomincia a vedere qualche segno meno. Alle 12 ora italiana,, dunque, il telematico segna +0,34%; il Mib30 +0,15%.

L’assenza di consistenti volumi fa sì che i pochi scambi che ci sono producano oscillazioni vistose. Tengono un buon passo le Olivetti che prendono quasi 2 punti percentuali e vengono scambiate a 3,45 euro (un euro vale 1936,27 lire); positive anche Tecnost che passa di mano a 3,85 euro.

Continua la crescita di Bipop Carire, considerata ormai a tutti gli effetti un titolo Internet poichè la banca è stata la prima a fare trading on line. Bipop prende il 2,15% a 98 euro.

C’è ancora Mediaset, +1,33% a 16,58; positiva anche Mediolanum, mentre fra i titoli negativi si segnalano Enel, -1,52%, e Eni, -0,72%.