PIAZZA AFFARI PARTE CON IL GIUSTO PASSO

19 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Buona apertura per Piazza Affari. Gli analisti salutano con favore il ritorno ai livelli di 30.184 punti per il Mibtel, che in percentuale sale dell’1,12%, e di 44.462 per il Mib30, in ascesa dell’1,14%. Positivo anche il Midex per l’1,25%.

“Sono livelli molto significativi”, commentano gli operatori; il mercato resta comunque guardingo. Aprire in groppa al toro è stato possibile grazie alla performance di Wall Street, che ieri ha portato il Dow Jones a chiudere con un rialzo dell’1,75% e il Nasdaq con un +7,19%. Ora si tratta di avere la conferma che si tratti di un trend positivo e non di un semplice rimbalzo.

Sul nostro listino, occhi puntati su Freedomland, che oggi si quota per la prima volta sul Nuovo Mercato. Il titolo tuttavia non ha ancora aperto. Quanto alle altre nove sorelle con cui la matricola va a condividere il comparto, sono tutte in rialzo tranne Gandalf, che cede l’1,35%.

Ma da segnalare è il ritorno al segno più di Tim che pare essersi svegliata da un incubo; il titolo sale dell’1,66%, evidentemente aiutato dai prezzi molto appetibili raggiunti dopo giorni di continui ribassi.

Sotto i riflettori anche Telecom, in crescita dell’1,80%: con l’acquisizione delle quote detenute dal Gruppo Cecchi Gori e dalla società Sds, Telecom e News Corp. di Rupert Murdoch diventano azionisti unici di Stream, con quote paritetiche del 50%. Il mercato sta per ora premiando l’operazione, che ai due soci costerà 380 miliardi.

Ritorno di denaro su Finmeccanica, mentre aprono negative Enel, Eni, Fiat, e tra le banche Comit e Bnl.