PIAZZA AFFARI: OLIVETTI CON IL PILOTA AUTOMATICO

30 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Olivetti sembra aver messo da qualche ora il pilota automatico sulla rotta €2,23-€2,24. Per qualche momento il titolo è anche passato in negativo, appena una variazione marginale, poi è tornato a viaggiare a velocità di crociera.

L’operatrice di una Sim straniera spiega che forse da €1,90 a €2,20 c’è stato un rimbalzo tecnico, poi il resto fino a €2,28 il massimo di oggi, è stato giocato sulla scia di voci di mercato (Vedi sezione RUMORS

che si trova sul menu in cima alla pagina).

Un altro operatore nota che €2,24 euro è il prezzo al quale i titoli Olivetti erano stati dati in garanzia alle banche per finanziare il debito: “non mi stupisco quindi che la quotazione abbia riconquistato questi livelli, a meno che non intervengano fatti grossi a muovere ulteriormente le acque”.

Il titolo ha visto uno scambio di volumi molto consistente, ma ancora di più c’è stato movimento sul warrant 2002 emesso il 16 marzo scorso. Vale la pena ricordare che ogni 2 warrant gli investitori hanno il diritto di sottoscrivere, fino a dicembre 2002, un titolo ordinario Olivetti. “Il movimento sui warrant può far pensare a un rastrellamento in corso – dice l’operatore, il quale sottolinea che con questi strumenti finanziari non si ha l’obbligo di dare comunicazione a Consob, Commissione di controllo per le società e la borsa, qualora si superi il 2% del capitale.

Nell’ultima settimana, ricorda il trader, il warrant ha quotato almeno il 5% in più del prezzo attuale di Olivetti.

In questo momento a Piazza Affari il titolo cede lo 0,76% a €2,21.