PIAZZA AFFARI: OCCHIO AL RIMBALZO

23 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

La Borsa di Milano rallenta dai massimi e smorza in parte l’euforia che sin dall’apertura ha riportato denaro sul mercato. Il Mibtel si porta a 25.659 punti in rialzo dell’1,5%, mentre il MIb30 passa a 36.341 punti in crescita dell’1,8%.

Dopo il panico di ieri, gli operatori sperano in un recupero graduale e senza strappi e manifestano ottimismo almeno nel breve periodo.

I titoli dovrebbero guadagnare più o meno un terzo rispetto a quanto perso ieri e i più acquistati saranno quelli che più sono stati bastonati dagli investitori.

“Sono cautamente ottimista per un paio di giorni – commenta a WallStreetItalia Giorgio Caselli, trader della Sella Capital Market – e mi attendo un recupero di un terzo rispetto al calo registrato ieri”.

“I volumi non sono eccessivi – aggiunge Caselli – ma va considerato che ieri tanta gente si è scottata. Alcuni analisti parlano di un rimbalzo sino ai 42.000 punti per il Mib30, ma ci si potrebbe accontentare anche di molto meno”.

La cosa migliore sarebbe che “il mercato crescesse piano e senza strappi per qualche settimana. Dopo di che si aprirà una figura tutta nuova e a quel punto si vedrà” conclude l’operatore.