Società

PIAZZA AFFARI MIGLIORA A META’ SEDUTA

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Piazza Affari a metà seduta recupera leggermente rispetto all’apertura e porta in positivo due dei quattro indici:

Il Mibtel segna +0,25%.

Il Mib30 +0,37%.

Il Midex -0,28%.

Il Numtel -0,46%.

I mercati non stanno ricevendo per ora particolari indicazioni dai future, che sono deboli e a due velocità all’indomani dell’ennesima chiusura negativa di Wall Street.

In Europa è giorno di tassi di interesse: al di fuori dell’area euro la Banca Centrale d’Inghilterra ha lasciato invariato il tasso base, al 4%; nell’area euro, tra pochi minuti la Banca Centrale Europea comunicherà se ci saranno o meno variazioni.

Alle 14:30 ora italiana il dimissionario presidente Wim Duisemberg spiegherà in una conferenza stampa i motivi alla base della decisione dei governatori.

Tra i titoli, Fiat segna un rialzo di quasi un punto percentuale all’indomani del forte ribasso dei giorni scorsi che ha portato il titolo ai minimi degli ultimi nove anni.

Il gruppo nel frattempo ha stretto un accordo con l’americana General Motors per sviluppare, a Torino, un centro per la progettazione congiunta di sistemi specifici destinati alle vetture di piccola cilindrata.

Tra gli industriali va segnalata anche Pirelli, in rialzo di oltre tre punti e mezzo percentuali alla vigilia della presentazione dei dati di bilancio che si stimano migliori delle attese e sulle attese di un possibile accorciamento della catena di controllo.

Con Pirelli sono molto scambiati tutti i titoli della filiera di Marco Tronchetti Provera. In particolare Seat Pagine Gialle è molto scambiata.

Quanto ai telefonici, sono contrastati. Telecom Italia ha ricevuto il rating “Buy”, cioè comprare, da parte di CSFB, con target price a €11.

In Europa il settore sta valutando i dati di bilancio del terzo trimestre fiscale di British Telecom, che sono tornati in positivo dopo che i tre trimestri precedenti avevano registrato perdite.

Recupera il risparmio gestito dopo la flessione della vigilia. Si mette in luce in particolare il titolo Fideuram.

Dopo una mattinata in recupero, cede Banca di Roma all’indomani del piano industriale.

Molto bene editoriali e media; all’interno del comparto brilla HDP con un rialzo di oltre due punti percentuali, favorito dalle attese di dismissioni nei settori tessile e moda.

Si apprezza Autostrade, a cui Dresdner Kleinwort Wasserstein assegna un target price di €10,8 con rating “Buy”, cioè comprare.

In calo ENI dopo i rialzi delle scorse sedute. Il titolo soffre per il prezzo del petrolio, in discesa, e si mette in sintonia con il settore europeo, che accusa il colpo delle perdite di bilancio di Shell.

Sul segmento Star brilla Merloni; sul Midex Alitalia è positiva, mentre cedono Sai e Fondiaria, al centro della vicenda che interessa anche Toro (gruppo Fiat).

Sul Nuovo Mercato forte apprezzamento di ePlanet, che guadagna quasi otto punti percentuali.

Si apprezza, in misura molto minore, anche Tiscali.

Oggi Mario Rosso, consigliere di Franco Bernabè, è stato nominato vicepresidente esecutivo con funzioni di staff di Tiscali e con deleghe su organizzazione e risorse
umane, relazioni istituzionali, integrazione e internazionalizzazione della società.