PIAZZA AFFARI: META’ SEDUTA SENZA SLANCI

4 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari attraversa la seduta di oggi senza slanci particolari, né spunti, tenendo gli occhi puntati su una manciata di titoli: Alleanza, Montedison, Mediaset.

Il mercato attende i dati americani sulla disoccupazione a marzo, sui salari medi a aprile, sui lavoratori dipendenti a aprile. L’aumento dei sussidi alla disoccupazione segnalato ieri aveva già raffreddato gli entusiasmi su una possibile ripresa economica in tempi brevi, provocando un calo generalizzato degli indici di borsa.

Oggi dunque l’Italia e l’Europa sono ispirate dalla prudenza e seguono pedissequamente l’andamento del future sul Nasdaq. Milano in particolare ha gli indici di segno misto, oscillanti di misura attorno alla parità.

“L’importante – dice a WallStreetItalia l’operatore di una Sim italiana – è che il Fib30 non scenda al di sotto dei 39.300 punti”.

Il Mibtel è a +0,11%, il Mib30 a +0,09%, il Midex a -0,10%, il Numtel a -0,54%.

Tra i titoli che più di altri hanno animato gli scambi figura Alleanza (+0,44% a €12,24). “Dopo la perdita del 16%, ieri – dice l’operatore – ci aspettavamo forse un recupero più ampio, ma del resto credo che stiano pesando particolarmente i downgrade delle case di brokeraggio”.
(Vedi Piazza Affari: Alleanza tenta il recupero)

Grande attività su IntesaBci che mette a segno il maggiore rialzo di tutto il Mib30 (+2,46% a €4,41). Sul titolo si moltiplicano voci di mercato (Vedi sezione RUMORS

che si trova sul menu in cima alla pagina), mentre certamente gioca a favore la notizia di una buona trimestrale di Banca di Legnano, in via di dismissione da parte di Intesa a favore di Popolare Milano.
(Vedi Piazza Affari: la regina è Intesabci)

Bene anche Mediaset (+1,55% a €12,81) che comunque traina gli editoriali. Sul titolo hanno buon gioco le ipotesi, le aspettative e le illazioni su una possibile cessione del gruppo, nel quadro della risoluzione del conflitto di interessi che riguarda Silvio Berlusconi.
(Vedi Piazza Affari: Mediaset mette le ali, sale a €12,8)

In denaro Fiat (+1,41% a €26,54), sulla scia della ripresa del mercato dell’auto che in Italia ha visto in aprile l’aumento delle immatricolazioni, e sull’onda dell’accordo per l’acquisizione della francese Irisbus da Renault.

Dopo un calo iniziale, ha ripreso a salire Montedison (+0,62% a €3,10): del resto oggi è l’ultimo giorno utile per acquistare azioni che poi abbiano un peso nell’assemblea degli azionisti di metà maggio.

Tutta in calo la galassia di Roberto Colaninno. Le flessioni comunque non raggiungono il punto percentuale; la perdita più ampia è di Olivetti che lascia lo 0,68% a €2,49.

Sul Nuovo Mercato perde quota Cdb Web Tech (-4,64% a €5,53) sulla scia della delusione per la mancata chiarezza sul nav: il net asset value è il valore delle partecipazioni che è determinante poi per valutare il valore della società.