PIAZZA AFFARI: MEDIASET E L’ESPRESSO AFFONDANO

13 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Mediaset e L’Espresso sono in questo momento i titoli peggiori del Mib30: il primo perde il 2,13% a €10,65; il secondo lascia il 2,37% a €4,70.

“Questa forte debolezza – spiega a Wall Street Italia l’analista di una primaria Sim che chiede di non essere citata – va fatta risalire alle attese negative sulla raccolta pubblicitaria; in particolare il mercato si aspetta che l’istituto Zenith Media riveda al ribasso le stime di crescita per l’intero 2001, che dovrebbero risultare pari a zero rispetto al 2000”.

E’ chiaro che a questo punto, aggiunge l’analista, “l’ultimo quadrimestre dovrebbe crescere moltissimo per compensare questo calo, ma le probabilità si fanno sempre più deboli”.

In generale il comparto non è stato aiutato dai recenti profit-warning, non ultimo quello della finlandese Nokia, gigante mondiale dei telefonini: “anche se il rapporto tra Nokia e i titoli media non è diretto – spiega l’analista – a pesare è il segnale di debolezza dell’economia che deriva dal profit warning, ed è noto che la pubblicità non cresce se non c’è una ripresa del ciclo economico”.
(Vedi I media lontani dal recupero)