PIAZZA AFFARI: LE BANCHE DETTANO LEGGE

11 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

A Piazza Affari è il momento delle banche, che stanno trainando e sostenendo il listino. Il mercato torna a indirizzarsi sul comparto e premia in particolare il risparmio gestito.

Il Mib30 è guidato da un drappello di titoli legati al mondo del credito: in testa c’è San Paolo Imi che guadagna il 4,44% a 17,94 euro.

A fare da locomotiva si aggiungono Mediolanum (+2,61% a 14,37 euro), Rolo (+1,58% a 21,2 euro), Fideuram (+1,26% a 15,6 euro) e Bnl (+1,15% a 3,52 euro).

Molto toniche, ma con guadagni inferiori al punto percentuale: Bipop e Mps, ambedue in crescita dello 0,88% rispettivamente a 8,71 e 4,61 euro, Unicredito (+0,74% a 5,44 euro), Banca di Roma (+0,41% a 1,22 euro) e Banca Intesa (+0,32% a 5,09 euro).

Mediobanca è l’unica in rosso, e cede l’1,27% a 12,38 euro.