PIAZZA AFFARI INIZIA LA SETTIMANA CON TIMIDEZZA

14 Aprile 2003, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari ha chiuso la seduta con gli indici in territorio positivo dopo un lento, ma continuo, recupero degli indici. La seduta non è stata, comunque, entusiasmante e ha riflesso le attese e le incertezze degli investitori che ancora non hanno piena visibilità. Oggi si attendevano importanti dati societari dagli Usa e questi non hanno deluso.

Nel complesso, infatti, sono risultate positive le trimestrali di Citigroup (C – Nyse) e Bank of America (BAC – Nyse).

Oggi sul Mib30 il titolo che ha guadagnato maggiormente punti è stato Fiat.

Il titolo ha recuperato e superato quota €6 sulle voci di una sospensione o di un rinvio dell’aumento di capitale. Sembra, infatti, che le recenti dismissioni di Toro, Fidis, Ipi e altri asset minori, oltre alla prossima cessione di Fiat Avio, abbiano portato a una significativa riduzione del debito. Rumors di mercato parlano anche di un ruolo più preciso che potrebbe avere Mediobanca ora che alla guida si è insediato il Ceo Galatei. La merchant bank, secondo le voci, potrebbe infatti acquistare bond Fiat per €3 miliardi e convertirne poi una parte.

Il risparmio gestito ha mantenuto un buon passo, così come molti titoli bancari tra cui ha brillato Capitalia.

Positivo il settore delle telecomunicazioni. Telecom Italia e Olivetti si avvicinano sempre più ai livelli stabiliti dal rapporto di concambio che prevede 7 azioni di Ivrea per ogni azione Telecom Italia.

Positiva Pirelli così come Seat Pagine Gialle.

Perde quota con decisione il titolo Eni: gli investitori attendono il lancio di un bond, ma soprattutto temono un ampliamento della produzione di greggio.

In ribasso Generali dopo che ha comunicato che l’embedded value è sceso dell’8% su base annuale a €20,687 miliardi. Il tasso di rendimento annuale, invece, è stato pari al 9,2% contro il 9,4% del 2001.

Sui livelli della vigilia il titolo Autostrade per cui il mercato attende b> novità .

In leggero ribasso invece il titolo tecnologico Stmicro che ha sottoperformato l’EuroStoxx settoriale.

Negli Usa i titoli Internet sono sotto pressione (GIN), sull’onda di un articolo negativo del settimanale Barron’s, secondo cui le valutazioni di Amazon (AMZN – Nasdaq) e Yahoo! (YHOO – Nasdaq) sarebbero troppo alte.

Sul Nuovo Mercato non ci sono però stati problemi per Tiscali che ha chiuso sopra i €4

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana