PIAZZA AFFARI IN ROSSO CON VOLUMI SCARSI

27 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari viaggia in rosso dopo il prudente avvio dei mercati USA e soprattutto con scambi rarefatti ben al di sotto della media del periodo.

Oggi alle 15:00 i volumi di azioni scambiate era pari a circa €700 milioni, risultato che solitamente viene raggiunto alle 11-11:30 della mattina.

Sulla partecipazione degli investitori al mercato azionario pesano più fattori: “Oltre al calo stagionale – commenta il responsabile di una Sim estera che preferisce l’anonimato per politica aziendale – è evidente come quest’anno molti abbiano prolungato le vacanze almeno da Piazza Affari. Sulla seduta odierna incide la chiusura del mercato londinese con parecchie case di brokeraggio che fanno trading pesante sui titoli di Milano. Allo stesso modo si fa sentire l’assenza degli hedge fund inglesi”.

Inoltre ci sono le attese per la riunione della Bce di giovedì 30 e dei dati sul Prodotto interno lordo statunitense in calendario per mercoledì 29.

“In Italia, ma anche nel resto d’Europa – aggiunge l’operatore – crea perplessità il rimbalzo del 4% fatto segnare dal Nasdaq nella seduta di venerdì scorso”.

Da inizio anno la media degli scambi è calata di circa il 20%. Nel 2000 la media degli scambi giornalieri è stata pari a €3,4 miliardi, mentre quest’anno si posiziona sui €2,7 miliardi.

La media dell’ultima settimana appena trascorsa si attestava sui €2 miliardi di scambi, mentre la stessa settimana dell’anno passato i volumi erano stati di €2,5 miliardi.