PIAZZA AFFARI IN ROSSO A META’ GIORNATA

17 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari perde terreno a metà giornata, trascinata verso il basso principalmente dai titoli telefonici e da quelli del risparmio gestito.

Come le altre borse europee, anche Milano ha aperto positiva con un leggero rimbalzo tecnico per poi virare in rosso velocemente. I future sugl’indici USA sono in rosso e anche questo non aiuta le borse europee.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale nella sezione FUTURES

che trovate sul menu in cima alla pagina.

Il Mibtel perde l’ 1%, il Mib30 cede l’ 1% e il Numtel è praticamente invariato.

Tra i titolo tecnologici, STMicroelectronics perde circa l’ 1,5%. Il titolo aveva aperto con un leggero rialzo rimbalzando dopo le perdite di giovedì. (Vedi Piazza Affari: STM viaggia verso i €36)

Tiscali invece guadagna lo 0,6%, rimbalzando dal crollo di ieri sulla notizia che l’ISP sardo ha anticipato la scadenza dei lockup.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


Piazza Affari: la giornata di Tiscali

Sempre sul Nuovo Mercato, eBiscom è in leggero calo.

Sul Mib30 solo Enel, Italgas, BNL e RAS sono positive.

Sui telefonici pesano i cali di Deutsche Telekom, che durano da quando Deutsche Bank ha venduto un pacchetto di oltre €900 milioni per un cliente. Il titolo del gruppo telefonico ha perso circa il 30% nell’ultima settimana e cede terreno anche oggi.

A Milano Pirelli e Olivetti cedono oltre il 2%
mentre TIM e Telecom Italia perdono oltre l’ 1,5%.

Forti cali anche anche nel settore del risparmio gestito: Fideuram e Bipop perdono circa il 2,5% mentre Mediolanum perde oltre il 4%.