PIAZZA AFFARI IN RIALZO, CORRONO BANCARI, MEDIASET E FIAT

17 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Continua a metà seduta la performance al rialzo di Piazza Affari che, in linea con il trend positivo degli altri listini azionari europei, vede l’indice Ftse Mib salire dell’1,60%. Sotto i riflettori i titoli bancari, che beneficiano dei buoni risultati di bilancio che Bnp Baribas ha comunicato in mattinata, all’indomani dell’entusiamo scatenato dai conti di Barclays.

A Milano è così in grande spolvero Unicredit che guadagna oltre il 2%. Bene anche Intesa SanPaolo (+3,5%) e Banco Popolare.

Riguardo agli altri titoli, è brillante Mediaset (+4,77%) che si colloca in cima al paniere del FTSE Mib, beneficiando dell’upgrade di Jp Morgan Chase & Co., che ha rivisto al rialzo il giudizio sul titolo, portandolo a “overweight” da “neutral”.

E non si arresta la corsa di Fiat, che riporta un incremento del 4,06%. Il titolo non risente della decisione dell’esecutivo di non rinnovare gli incentivi statali al settore auto.

Stamane, in occasione dell’audizione al Senato sul futuro di Termini Imerese, il Ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola, ha dichiarato che al momento sono state già presentate 14 proposte progettuali per la riutilizzazione del sito. Inoltre, per sostenere la rivalutazione di Termini Imerese, sarebbero già a disposizione 450 mln di finanziamenti statali e regionali.

All’insegna degli acquisti anche la seduta di Finmeccanica che, sul FTSE MIb, registra un rialzo del 3,66%. Ben impostati i volumi di scambio: a circa un’ora dall’apertura del mercato sono stati già trattati 1.647.995 pezzi, a fronte di un volume medio mensile giornaliero di 3.721.605 pezzi.

Il gruppo ha reso noto che AgustaWestland ha siglato un accordo di joint venture con Tata Sons per una linea di assemblaggio degli elicotteri AW119. Intanto gli analisti di Evolution Securities hanno dato un giudizio “buy” sul titolo Finmeccanica, con un prezzo obiettivo fissato a 12 euro.